FAQ:

Cosa significa CARTELLA?

     La cartella rappresenta l’unità di base per calcolare il costo di una traduzione. Con tale termine si intende una pagina dattiloscritta pari a 1500 battute, spazi inclusi (ossia 25 righe da 60 battute ognuna). La cartella standard italiana contiene circa 220 parole.


Come si effettua il CONTEGGIO?

     Se il vostro documento è in formato MS Word è sufficiente seguire i seguenti passaggi: Menù -> Strumenti -> Conteggio parole. Dividendo per 1500 il numero di caratteri (spazi inclusi) otterrete il numero di cartelle.
Per file PDF o documenti in formato cartaceo il conteggio verrà effettuato sulla traduzione.


Posso richiedere un PREVENTIVO GRATUITO?

     Certamente. Per un preventivo accurato è necessario allegare alla richiesta di
preventivo il documento da tradurre.
Nel caso non fosse possibile occorre fornire alcune informazioni relative alla
tipologia del testo, il numero di cartelle, servizi accessori richiesti (asseverazione e legalizzazione), la data di consegna desiderata.


Come posso INVIARE il testo da tradurre?

     Le modalità di invio sono le seguenti:
- via e-mail o ftp , via fax allo (+39) 015/8491507,
- per posta a Mirela Nastasia, Via Rigola 21, 13900 Biella (BI)


Come posso RICEVERE il testo tradotto?

     È possibile ricevere i testi tradotti via e-mail o ftp , via fax oppure per posta. I
costi relativi al servizio postale scelto sono a carico del cliente.


Quali sono i tempi di CONSEGNA?

     Una traduzione di qualità è caratterizzata da accuratezza, chiarezza e
naturalezza. Per raggiungere tali obiettivi il professionista deve innanzitutto leggere
attentamente il testo e capirne lo stile, ricavare informazioni sull'architettura del testo, individuare parole ed espressioni ricorrenti. Affinché la traduzione non suoni “strana” o “straniera” ai destinatari della lingua di arrivo dovrà fare delle ricerche terminologiche. Segue poi la stesura, la revisione e la rilettura comparata (per accertare che la traduzione è completa). Un’ultima lettura del testo nella lingua di arrivo precede la consegna al cliente. E tutto questo richiede tempo … un traduttore professionista gestisce mediamente 4-5 cartelle al giorno .


Quali modalità di PAGAMENTO sono disponibili?


     Il pagamento può avvenire nei seguenti modi:
- Bonifico bancario
- Vaglia postale
- Contrassegno
- Ricarica Postepay
- Paypal

Nota: Le commissioni afferenti sono sempre a carico del cliente.


Cos’ è la LEGALIZZAZIONE?

     Per legalizzazione si intende l’attestazione ufficiale della qualità legale di chi ha
firmato il documento e della autenticità della firma apposta.

Sono esenti da legalizzazione a condizione che rechino l’Apostille (apposita
timbratura quadrata attestante l’autenticità del documento e la qualità legale dell'Autorità rilasciante) gli atti e i documenti rilasciati all’estero dai seguenti Paesi aderenti alla Convenzione dell’Aja firmata il 5 ottobre 1961.


Che cos’è l’apostille?

     Si tratta di una specifica annotazione che deve essere fatta sull’originale del certificato rilasciato dalle autorità competenti del Paese interessato, da parte di una autorità identificata dalla legge di ratifica del Trattato stesso.


     L’ apostille, quindi, sostituisce la legalizzazione presso l’ambasciata. Ne discende che se una persona ha bisogno di fare valere in Italia un certificato di nascita e vive in un Paese che ha aderito a questa Convenzione non ha bisogno di recarsi presso l’ambasciata italiana e chiedere la legalizzazione, ma può recarsi presso l’autorità interna di quello Stato (designata dall’atto di adesione alla Convenzione stessa) per ottenere l’annotazione della cosiddetta apostille sul certificato. Una volta effettuata la suddetta procedura quel documento deve essere riconosciuto in Italia, perché anche l’Italia ha ratificato la Convenzione e quindi in base alla legge italiana quel documento deve essere ritenuto valido, anche se redatto nella lingua di un diverso Paese (al punto che dovrebbe essere sufficiente una traduzione giurata (asseverata) che si può ottenere anche in Italia per essere fatto valere di fronte alle autorità italiane).


Quali paesi hanno aderito alla Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961?


      Albania, Andorra, Antigua, Argentina, Armenia, Australia, Austria, Azerbaijan, Bahamas, Barbados, Bielorussia, Bosnia-Erzegovina, Botswana, Bulgaria, Cipro, Colombia, Croazia, El Salvador, Estonia, Federazione Russa, Fiji, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Grecia, Grenada, Honduras, Hong Kong, Isole Marshall, Israele, Italia, Kazakhistan, Lesotho, Lettonia, Liberia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Macao, Macedonia, Malawi, Malta, Mauritius, Messico, Monaco, Namibia, Norvegia, Nuova Zelanda, Olanda, Panama, Portogallo, Repubblica di Moldova, Repubblica Ceca, Romania, San Marino, Santa Lucia, Seychelles, Serbia e Montenegro, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Suriname, Svezia, Svizzera, Swaziland, Stati Uniti d’America, Sud Africa, Tonga, Turchia, Trinidad e Tobago, Ucraina, Ungheria, Venezuela, ecc.


TRADUZIONE GIURATA dall’inglese al rumeno?

     Le traduzioni asseverate devono obbligatoriamente passare dall’italiano: non è
consentito giurare traduzioni da una lingua straniera ad un’altra.
Il vostro documento dovrà essere prima tradotto in italiano e poi tradotto in rumeno (entrambe le traduzioni dovranno essere asseverate).

Dott.ssa Mirela Nastasia
 
13900 - Biella (BI)
E-mail: info@mirelang.com
Cellulare: +39 333 9791535
Tel./Fax: +39 0158491507
mirelang.com Skype  mirelang.com
   
Socio Ordinario Mirela Nastasia - Socio AITI
   
  Preventivo traduzioni